Sei in: Home » Articoli

Privacy: fidelity card? Per averle solo dati indispensabili

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter 25.6.09) ha evidenziato che in sede di rilascio di una fidelity card, per una migliore tutela della privacy, la società è tenuta a richiedere al consumatore solo i dati indispensabili per la compilazione del modulo e non anche tutti gli altri dati (es. professione, dati riferiti ai figli ecc.) che generalmente venivano richiesti. L'Autorità ha quindi reso noto di aver ordinato a una società tessile di cancellare i dati personali dei titolari della carta fedeltà non pertinenti e anzi eccedenti rispetto all'unica attività perseguita con l'utilizzo della card (ovvero quella di attribuire sconti presso punti vendita che commercializzano il marchio).
(04/07/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Dolo eventuale e colpa cosciente: la Cassazione delinea le differenze
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non può accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi