Secondo quanto rende noto il Codacons, è in fase di preparazione un contenzioso per il rimborso di quanto pagato per il passaggio dal digitale terrestre. Secondo l'associazione, che si batte per la tutela dei consumatori, infatti, gli utenti non avrebbero avuto la possibilità di scegliere se passare o no al digitale, avendo dovuto subire la scelta imposta "dall'alto". "Citeremo in giudizio il Ministero delle comunicazioni e la Rai - annuncia il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - chiedendo la restituzione dei 49,90 euro pagati dall'utente per l'acquisto del decoder o, in alternativa, uno sconto di equivalente importo sul canone Rai per il prossimo anno. Qualora la causa dovesse avere esito positivo avvieremo migliaia di azioni simili a tutela dei cittadini, e a tal fine invitiamo tutti gli utenti a conservare le ricevute dei decoder acquistati".
Condividi
Feedback

(04/07/2009 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto