Il Codacons ricorrerà al Tar in seguito al diniego da pare della Rai dell'accesso agli atti che si riferiscono ai compensi elargiti dall'azienda agli ospiti e ai protagonisti dell'ultimo Festival di Sanremo. Secondo le motivazioni dell'azienda, i presupposti sarebbero insussistenti e mancherebbe "una idonea rappresentazione e motivazione sul punto dell'interesse qualificato (…) e quindi effettivo, serio, fondato, non emulativo nè esplorativo o riconducibile a mera curiosità o al generico comune interesse alla trasparenza", come si legge dalle motivazioni dell'azienda. "Il rifiuto della Rai è un fatto grave - dichiara il Presidente Codacons, Carlo Rienzi dopo aver appreso la notizia del diniego - e ci costringe a ricorrere al Tar del Lazio perchè obblighi la rete di Stato alla trasparenza e a mostrarci come vengono spesi i soldi dei cittadini e l'entità dei compensi legati al Festival di Sanremo".

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: