Dopo essere entrati nell'appartamento di un incensurato convinti che si trattasse di uno spacciatore della zona, due tossicodipendenti hanno chiesto di poter acquistare della cocaina. L'uomo, sorpreso dalla inconsueta visita e pensando che si trattasse di uno scherzo è scoppiato a ridere. I due intrusi, sentendosi presi in giro, hanno reagito prima aggredendo l'uomo con calci e pugni e poi portandogli via il cellulare. Allertati dai vicini, che avevano sentito i rumori provenienti dal'appartamsnto, sono intervenuti i Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario che hanno subito arrestato i due malviventi (due romani di 42 e 43 anni) che dovranno ora rispondere di rapina aggravata.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: