Il Capo non versa l'Irpef? Può essere chiesta al lavoratore

La sezione tributaria della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8316 del 7 aprile 2009 ha stabilito che l'irpef, che non è stata versata dal datore di lavoro, può essere richiesta direttamente al lavoratore. Gli Ermellini, accogliendo il ricorso dell'amministrazione statale hanno precisato, riprendendo una sentenza del 2006 sulla stessa materia che, “il contribuente, che abbia percepito somme soggette a ritenuta alla fonte a titolo di acconto, resta debitore principale dell'obbligazione tributaria: pertanto, qualora il sostituto non abbia versato all'erario l'importo della ritenuta, l'amministrazione finanziaria può rivolgersi direttamente al contribuente per ottenere le somme dovute a titolo di imposta” (Cassazione civile, sez. trib., 16 giugno 2006, n.14033).”
(10/04/2009 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Multe: sono nulle quelle fatte dal tutor usato come autovelox
» Responsabilità medica: la colpa lieve resta
» L'Inps cerca avvocati
» Carceri: ok alla riforma
» Separazione e divorzio: l'Istat modifica le schede dei tribunali


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss