La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 7614/2009) ha stabilito che, durante il matrimonio, scegliere di comune accordo di avere un tenore di vita basso nonostante i redditi alti, non fa scendere, in caso di separazione, l'assegno di mantenimento che resta parametrato alle entrate. La Corte ha infatti precisato che "ai fini della determinazione del tenore di vita" occorre fare "riferimento alle potenzialità della coppia" e non anche alle libera scelte di vita di entrambi i coniugi in pendenza del vincolo.
Condividi
Feedback

(08/04/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto
» Il reato di maltrattamenti in famiglia nella giurisprudenza