"L'Italia è molto impegnata al CERN nel campo scientifico, tecnologico e industriale. Sono molto lieta che attualmente gli scienziati italiani siano i più numerosi nelle realizzazioni di esperimenti. Noto con piacere la presenza di molte donne italiane, tra cui Fabiola Gianotti, prima donna della storia a guidare un progetto delle dimensioni di ATLAS. L'Italia è molto impegnata al CERN nel campo scientifico, tecnologico e industriale". Con queste parole, il ministro Maria Stella Gelmini ha commentato la sua visita al CERN, il laboratorio di fisica delle particelle più grande la mondo in cui il nostro Paese è molto impegnato, con un grande numero di scienziati italiani e avendo investito ingenti risorse finanziarie. Attualmente, l'Italia è al quinto posto per quanto riguarda i finanziamenti: partecipa con l'11,5% dei contributi totali, secondo i dati forniti dal Miur. Il CERN, con sede a Ginevra, è stato istituito con la Convenzione firmata il 29 settembre 1954. Oggi sono 20 gli stati membri con qualche osservatorio extraeuropeo.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: