Sei in: Home » Articoli

Cassazione: eccessivo arrestare vigilini scansafatiche

La Corte di Cassazione mette un freno agli arresti facili dichiarando che risulta eccessivo condurre in arresto degli ausiliari del traffico per il solo fatto che durante l'orario di servizio sono stati trovati inattivi e a chiacchierare tra loro. La Corte di Cassazione si Ŕ occupata del caso di tre vigilini della Capitale accusati di truffa aggravata e tratti in arresto perchÚ ''dopo aver preso servizio si distraevano per alcune ore restando inattivi all'interno dell'auto loro assegnata e infine si recavano a cena in un ristorante''. Dopo il provvedimento restrittivo i tre ausiliari del traffico si sono rivolti alla Corte e i Giudici di Piazza Cavour (sentenza 6098/2009) hanno dato loro ragione evidenziando che ''in tema di arresto facoltativo in flagranza detto arresto Ŕ consentito solo se la misura Ŕ giustificata dalla gravitÓ del fatto o dalla pericolositÓ del soggetto desunta dalla sua personalitÓ o dalle circostanze del fatto''.
(12/02/2009 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Il genitore non pu˛ imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Costi occulti nella telefonia mobile: come difendersi?
» Risarcimento vedova: la pensione di reversibilitÓ non si tocca


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss