Sei in: Home » Articoli

Sospensione dei termini di custodia cautelare

Per emettere un’ordinanza di sospensione dei termini di durata massima della custodia cautelare, nel caso di dibattimenti particolarmente complessi, è necessario sentire anche il difensore dell’imputato che deve essere messo in condizione di interloquire. In mancanza si determina una nullità dell’ordinanza di sospensione. Lo ha stabilito una recente sentenza della Cassazione a Sezioni Unite (14 novembre 2001), che ha voluto perseguire così l'obiettivo di garantire, anche in tali evenienze, il rispetto del contraddittorio.
(04/01/2002 - Avv.Francesca Romanelli)

In evidenza oggi:
» Avvocati e privacy: basta una sola informativa
» Le norme anti-divano del reddito di cittadinanza
» La guida in stato di ebbrezza
» Cellulari: lo Stato deve informare sui rischi per la salute
» Esami avvocato, praticante ricorre e gli abbassano il voto, il Cds conferma
Newsletter f g+ t in Rss