Agenzia Entrate: l'Irap debutta con un modello autonomo

Secondo quanto rende noto l'Agenzia delle Entrate, l'Irap (l'imposta istituita con d.lgs. 15 dicembre del 1997, n.446 e successive modificazioni), debutterà con un autonomo modello, abbandonando il modello Unico in cui l'Irap si presentava con cinque quadri distinti (PF, SP, SC, ENC). D'ora in poi, quindi, la relativa comunicazione deve essere trasmessa singolarmente per la determinazione della base imponibile Irap. Il nuovo modello, che è stato approvato con provvedimento del 31 gennaio di questo anno, riguarda l'imposta regionale delle attività produttive, come previsto dalla legge finanziaria del 2008 (art.1, comma 52 legge finanziaria n.244/2007) e sarà composta da un frontespizio e cinque quadri e cioè il quadro IQ (in cui vanno inseriti i dati relativi alle persone fisiche), il quadro IP (per quanto concerne le società di persone), il quadro IC (per quanto riguarda i dati sulle società di Capitali) , il quadro IE (in riferimento agli enti non commerciali), e, in fine il quadro IK (per i dati relativi alle amministrazioni ed enti pubblici). Inoltre vengono introdotto nel nuovo modello Irap 2009 altri due quadri e cioè il quadro IR che si riferisce alla ripartizione regionale della base imponibile e dell'imposta oltre che per la determinazione del saldo a credito o a debito, e il quadro IS in cui andranno inseriti i dati relativi alla produzione.
Il modello autonomo dell'Irap è scaricabile dal sito dell'agenzia delle entrate.
(12/02/2009 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF