Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Moglie bisex tradisce? Perde il mantenimento anche se il marito Ŕ violento

Anche di fronte a gesti di inaccettabile violenza del partner il tradimento bisex viene considerato pi¨ grave ai fini dell'addebito della separazione. Sempre che la violenza sia stata il frutto di una reazione alla scoperta del tradimento. Secondo la Cassazione, dunque, se una moglie bisex Ŕ infedele, perde l'assegno di mantenimento anche se dimostra che il suo ex marito l'ha picchiata. Nel caso esaminato dalla Corte la donna aveva intrapreso una relazione extraconiugale con un uomo e con la rispettiva moglie. Il marito dopo aver scoperto il menage a trua aveva reagito in modo violento. In primo grado il Tribunale aveva addebitato a lui la colpa della separazione proprio perchŔ aveva ritenuto inammissibile la violenza del marito.
Successivamente la corte d'Appello e ora anche la Cassazione (sentenza 1734/2008) hanno ribaltato il verdetto affermando che la violenza del marito sarebbe giustificabile come reazione al tradimento inusuale della moglie.
(31/01/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
ResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Addio definitivo alla SiaeAddio definitivo alla Siae
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF