Sei in: Home » Articoli

Divieto di partecipazione a manifestazioni sportive: occorre una motivazione precisa

I provvedimenti che inibiscono la partecipazione a manifestazioni sportive da parte dei tifosi devono essere adeguatamente motivati e debbono fare riferimento a specifiche manifestazioni oltre che a luoghi precisi. E’ questo il contenuto di una recente sentenza del Tar del Veneto (n. 202/2003) con cui è stato accolto il ricorso di un tifoso cui era stato precluso l’accesso allo stadio e ai luoghi di sosta transito e trasporto di chi partecipa o assiste alle gare. I Giudici del Tribunale hanno, infatti, osservato che il divieto che limita la libertà di circolazione, garantita dalla Costituzione, non può in alcun modo essere generico.
(03/02/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Sovraindebitamento: il primo caso risolto da un mediatore
» Avvocati: come si stabilisce se il compenso è eccessivo?
» La sospensione condizionale della pena
» Anas cerca avvocati penalisti
» Responsabilit medica: arrivano le linee-guida

Newsletter f g+ t in Rss