Sei in: Home » Articoli

Codacons: salviamo la sanità siciliana

Mancata assistenza sanitaria: sarebbe questo il "capo d'accusa" su cui sta lavorando il Codacons per l'azione collettiva di risarcimento danni in riferimento alle incredibili liste d'attesa della sanità siciliana. Infatti, i cittadini, potrebbero essere risarciti dei soldi sborsati per le visite private, non avendo la sanità siciliana, provveduto a garantire i livelli di assistenza sanitaria in regime di convenzione (come previsto dalla d.lgs. 833/1978, legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale). Oltre agli strumenti legali, per la tutela del diritto alla salute (art.32, Cost), definito “fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività mediante il servizio sanitario nazionale” (art.1 d.lgs. 833/1978), il Codacons, ha avviato una campagna "Insieme curiamo la sanità siciliana" istituendo un numero verde 800.955544 a cui ci si può rivolgere per denunciare le liste d'attesa impossibili.
(03/02/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Addio definitivo alla Siae
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF