Sei in: Home » Articoli

Carriera diplomatica: le nuove retribuzioni in seguito al recepimento degli accordi sindacali

I benefici economici risultanti dall'applicazione del presente decreto hanno effetto sul trattamento ordinario di quiescenza, normale e privilegiato, sulle ritenute assistenziali e previdenziali e relativi contributi e sui contributi di riscatto del personale in servizio alla data di attribuzione degli stessi. Pertanto, ai fini che qui interessano, per il personale della carriera diplomatica, relativamente al servizio prestato in Italia, il trattamento pensionistico viene liquidato sulla base del trattamento economico percepito all'atto del collocamento a riposo senza operare alcuna riliquidazione in relazione alle eventuali tranches previste dal D.P.R. In esame.....
Vedi allegato
(25/12/2008 - Laprevidenza.it)
In evidenza oggi:
» Ponte Morandi: si può revocare la concessione ad Autostrade?
» Avvocati e gratuito patrocinio: compensi più equi
» La diffida ad adempiere
» La pensione di reversibilità
» Voucher lavoro: cosa cambia dopo il decreto dignità

Newsletter f g+ t in Rss