Sei in: Home » Articoli

Divorzi: ANM, su diritto famiglia troppe norme, serve certezza

Roma (Adnkronos) - Il diritto di famiglia e' regolato da ''un insoddisfacente impianto normativo'' e da ''difformita' di prassi'' che porta a ''soluzioni contrastanti''. E' necessario quindi arrivare a ''soluzioni armoniche e non frammentarie'', ''in tempi ragionevoli''. Modificando innanzitutto le norme dei processi di separazione e divorzio, ma anche quelle sull'affidamento dei figli, riconoscendo ''l'essenziale quanto irrinunicabile principio della bi-genitorialita'''. Sono le conclusioni a cui e' giunta la commissione di studio sul diritto di famiglia, istituita dall'Associazione nazionale magistrati, dopo aver elaborato i dati di un monitoraggio svolto su un ''significativo'' campione di uffici giudiziari.
Dalle prime valutazioni, riferisce in una nota l'Anm, emergono ''difficolta' interpretative, riferibili ad un insoddisfacente impianto normativo, e difformita' di prassi, con conseguenti soluzioni contrastanti''. Occorre quindi che ''le numerose iniziative di riforma in tema di diritto di famiglia, pendenti in Parlamento, possano in tempi ragionevoli completare il loro iter, dando luogo a soluzioni armoniche e non frammentarie, nell'ambito di una visione unitaria''.
(26/01/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Danno parentale: la nuova tabella di Milano
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi
» Le indagini del pubblico ministero
» Praticanti avvocati: da settembre le nuove regole
» Affido materialmente condiviso: una grossa opportunitą per i nostri figli

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss