L'assemblea del Senato ha dato il via libera definitivo alla conversione in legge del decreto sulla stabilità del sistema creditizio (n. 155/2008) recante "misure urgenti per garantire la stabilità del sistema creditizio e la continuità nell'erogazione del credito alle imprese e ai consumatori, nell'attuale situazione di crisi dei mercati finanziari internazionali". Il decreto si propone il fine di apprestare strumenti di tutela effettiva del risparmio e degli investitori, per contrastare gli effetti della crisi finanziaria. Le misure adottate intendono garantire liquidità al sistema e continuità nell'erogazione del credito alle aziende e ai consumatori. Il Ministero dell'economia e delle finanze potrà dunque sostenere finanziariamente gli istituti bancari (che si trovino in una situazione di inadeguatezza patrimoniale accertata dalla Banca d'Italia), fino alla data del 31 dicembre 2009 Qui di seguito il testo del provvedimento del decreto - legge con le modificazioni apportate dalla camera dei deputati.
Vai al testo del provvedimento
Condividi
Feedback

(04/12/2008 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto