Saranno 260 gli euro spesi in media dagli italiani in queste festività natalizie, dieci euro in più rispetto al 2007. A rivelarlo è un'indagine di Contribuenti.it da cui emerge anche, però, che i consumi scenderanno del 18,5%. "Le voci che registrano previsioni di spesa in aumento - spiega Vittorio Carlomagno, presidente dell'associazione dei contribuenti italiani - sono unicamente i prodotti hi-tech, mentre stabili resteranno gli acquisti alimentari a dimostrazione che gli italiani non intendono rinunciare al classico cenone, nonostante la forte crisi economica che attanaglia tutti i settori e la recessione." Tra i beni in cui si riscontrano le maggiori diminuzioni negli acquisti vediamo l'abbigliamento la cui percentuale di acquisto cala del 21,7%. Ma al primo posto ci sono i divertimenti: gli italiani spenderanno in media il 22% in meno rispetto all'anno passato. A seguire il settore dei libri e della musica.
Mentre nell'hi-tech si registra l'unica percentuale con il segno più: con il 9,2% è questo l'unico settore in aumento per quanto riguarda gli acquisti, questo grazie alle continue innovazioni tecnologiche che rendono alcuni prodotti, ormai obsoleti, più economici. "Per combattere la recessione economica - conclude Carlomagno - suggerisco al governo di procedere alla restituzione alle famiglie dei rimborsi fiscali, che hanno raggiunto ad ottobre la cifra stratosferica di 29,1 MLD di euro".
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: