Sei in: Home » Articoli

In libreria: Circolazione stradale e responsabilità penale. Normativa e giurisprudenza

La cronaca quotidiana evidenzia troppo spesso un certo numero di incidenti pi immortali, che coinvolgono soprattutto giovani e stranieri (sovente in qualità di vittime), originati da conducenti in stato di ebbrezza o eccessivamente veloci e spericolati; sinistri, talvolta non frutto di imprudenza o spavalderia, o di manovre azzardate, ma di scarsa conoscenza della viabilità o del caso. La legge n. 102 del 21 febbraio 2006 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17 marzo 2006), contenente "Disposizioni in materia di conseguenze derivanti da incidenti stradali", prevede che i processi di risarcimento danni a seguito di incidenti stradali seguano lo stesso, più rapido, iter delle controversie di lavoro; mentre, il "Decreto Bianchi" vieta di tenere acceso il motore durante la sosta e la fermata del veicolo, onde mantenere in funzione l'impianto di condizionamento d'aria nel veicolo, sanziona detto comportamento con il pagamento di una somma e prevede inasprimenti delle sanzioni, relative all'uso di apparecchi radiotelefonici o di cuffie e per la guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di sostanze stupefacenti. Nel testo si affronta, dunque, diffusamente una problematica sempre molto attuale e di estremo interesse, tenendo conto del dettato normativo e delle pronunce giurisprudenziali.


- Prezzo: € 32.00
- Nuova Giuridica 2008
- Pagine 304

Acquista on line

Cerca altri libri:



(22/01/2009 - Recensione)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF