Sei in: Home » Articoli

Jeans e stupro: finalmente un "ripensamento"!

Dopo tre anni dalla sentenza n. 1636/99 che ha suscitato tanto clamore nella coscienza degli italiani, la Cassazione è tornata a pronunciarsi sull’argomento "Jeans e stupro", adottando un orientamento di segno opposto. Motivando sul presupposto che “il jeans non è certo una cintura di castità ed a seconda del modello è anche facilmente levabile”, la nuova sentenza (Cass. Sez. III n. 42289/2001) ha stabilito che, anche chi indossa i jeans, può essere vittima di stupro. La Cassazione ha così riconosciuto una maggiore tutela alle vittime di abusi sessuali.
(18/12/2001 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Assegni familiari: dal 1° aprile domande solo online
» Non basta una canna per il reato di guida in stato di alterazione
» Alienazione parentale: l'unica vittima il bambino
» Assegno di divorzio: in arrivo la riforma
» Nota di trascrizione in ritardo? Pignoramento inefficace
Newsletter f t in Rss