Il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha emanato il Dm "Disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione", pubblicato in GU n. 210 del 8.9.2008, nel quale viene fatto obbligo, ai titolari e ai gestori dei locali in cui si vendono o somministrano bevande alcoliche, di affiggere le tabelle per il calcolo del tasso di concentrazione di alcol nel sangue o alcolemia e ciò sulla base di quanto previsto dalla L. 106/07.
La suddetta Legge prevede che tali tabelle vengano esposte nei locali pubblici ove si somministrano bevande, sia all'entrata, all'interno e all'uscita dei locali e stabilisce inoltre che la somministrazione di alcol cessi dopo le ore 2 della notte.
Nel provvedimento si sottolinea che le tabelle hanno un valore puramente indicativo e hanno lo scopo di evitare che venga superato il limite legale di alcolemia di 0,5 grammi per litro, così come rilevabile dagli alcol test. Sta di fatto, quindi, che i valori di cui alla tabella, non hanno efficacia legale ma fungono solo ed esclusivamente da deterrente per prevenire i rischi legati all'assunzione di alcol per la sicurezza stradale. Il valore individuato dalla tabella è riferito all'assunzione effettuata nei 60-100 minuti precedenti.
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: