Sei in: Home » Articoli

Alcol e guida: al via il decreto attuativo che impone l'affissione delle tabelle nei locali pubblici

Condividi
Seguici

Il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha emanato il Dm "Disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione", pubblicato in GU n. 210 del 8.9.2008, nel quale viene fatto obbligo, ai titolari e ai gestori dei locali in cui si vendono o somministrano bevande alcoliche, di affiggere le tabelle per il calcolo del tasso di concentrazione di alcol nel sangue o alcolemia e ciò sulla base di quanto previsto dalla L. 106/07.
La suddetta Legge prevede che tali tabelle vengano esposte nei locali pubblici ove si somministrano bevande, sia all'entrata, all'interno e all'uscita dei locali e stabilisce inoltre che la somministrazione di alcol cessi dopo le ore 2 della notte.
Nel provvedimento si sottolinea che le tabelle hanno un valore puramente indicativo e hanno lo scopo di evitare che venga superato il limite legale di alcolemia di 0,5 grammi per litro, così come rilevabile dagli alcol test. stato, non esistono livelli di consumo alcolico sicuri alla guida e, a parità di quantità di alcol consumate, vi sono molti fattori individuali che possono determinare variazioni significative del livello alcolemico.
Sta di fatto, quindi, che i valori di cui alla tabella, non hanno efficacia legale ma fungono solo ed esclusivamente da deterrente per prevenire i rischi legati all'assunzione di alcol per la sicurezza stradale. Il valore individuato dalla tabella è riferito all'assunzione effettuata nei 60-100 minuti precedenti.
(28/09/2008 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Sequestro del Tfr all'ex marito che non paga il mantenimento
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Fisco: arriva il maxisconto sull'acquisto casa
» Codice della strada: arriva la riforma

Newsletter f t in Rss