Un parroco è stato condannato a pagare un risarcimento di 60mila euro in favore di una donna per i per il rumore prodotto dalle campane della sua parrocchia. E' successo a Lavagna nel Levante genovese. La donna, un'insegnante in pensione, aveva sostetuto di aver subito danni biologici e morali proprio per il rumore prodotto dal campanile della chiesa di Santo Stefano. E il Tribunale di Chiavari le ha dato ragione. ''E' una vicenda che si trascina dagli anni Ottanta - spiega il Parroco di Madonna del Carmine - da allora molto e' cambiato, negli anni Novanta e' stato abolito lo scampanio notturno, sono stati messi pannelli fonoassorbenti. Da anni, inoltre, il campanile in questione tace. Ne usiamo un altro, a un centinaio di metri di distanza. Sessantamila euro per noi e' tantissimo, ma speriamo nell'Appello''.

Vedi anche:
- Immissioni di rumore: tutela civile e penale
- Raccolta di articoli e sentenze in materia di immissione di rumori
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: