Sei in: Home » Articoli

Ambiente: dalla Coldiretti un decalogo salvaboschi per i pic nic di ferragosto

Dopo il pesante bilancio del fuoco del 2007 che ha registrato più di 10mila incendi, la Coldiretti ha deciso di stilare per quest'anno un decalogo per garantire una estate più sicura e sventare il pericolo di incendi a quanti si recheranno in gita per il classico pic nic di ferragosto In Italia, secondo la Coldiretti si può contare su 772 parchi e aree protette che coprono il 10% del territorio nazionale. Queste aree sono abitualmente frequentate per le gite di ferragosto per chi è appassionato della natura e dell'escursionismo. "La prima regola per evitare l'insorgenza di un incendio nel bosco e' quella - spiega la Coldiretti - di evitare di accendere fuochi non solo nelle aree boscate, ma anche in quelle coltivate o nelle vicinanze di esse". "Soprattutto nelle campagne - precisa - non gettare mai mozziconi o fiammiferi accesi dall'automobile e nel momento in cui si e' scelto il posto dove fermarsi verificare che la marmitta della vettura non sia a contatto con erba secca che potrebbe incendiarsi. Inoltre non abbandonare mai rifiuti o immondizie nelle zone boscate o in loro prossimita' e in particolare, evitare la dispersione nell'ambiente di contenitori sotto pressione che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente".

Ed ecco le dieci raccomandazioni per la prevenzione degli incendi boschivi:

1. Non accendere fuochi nelle aree boschive e in quelle coltivate o nelle vicinanze.

2. Anche nelle aree attrezzate controllare sempre la fiamma, evitando di accendere fuochi in presenza di vento.

3. Verificare sempre, prima di lasciare il posto, che il fuoco sia spento e che le braci siano fredde.

4. Non gettare sigarette o fiammiferi accesi dall'auto e verificare in caso di sosta che la marmitta non sia a contatto con erba secca.

5. Non abbandonare rifiuti o immondizie in prossimità di zone boschive evitando la dispersione di contenitori sotto pressione (deodoranti, bombolette di gas etc...) che potrebbero esplodere o incendiarsi con il caldo.

6. Non prendere iniziative autonome se si avvista un incendio e mantenersi a favore di vento evitando di farsi accerchiare dalle fiamme.

7. Informare subito il Corpo forestale (1515) o i Vigili del fuoco (115) oppure la Polizia, i Carabinieri, la Prefettura, il Comune.

8. La lotta contro il fuoco deve essere tempestiva ed è quindi fondamentale essere precisi nelle indicazioni sul luogo in cui si è svilupato l'incendio.

9. Molti incendi sono dolosi e per questo è bene collaborare con la Forestale e i corpi di Pubblica sicurezza segnalando eventuali comportamenti sospetti.

10. Una cittadinanza piu' attenta e consapevole consente un controllo migliore del territorio. Per questo è bene dare il proprio contributo a diffondere una corretta informazione sulla prevenzione degli incendi
(15/08/2008 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss