Sei in: Home » Articoli

Variazione Tasso Ufficiale di Riferimento

Si comunica che il Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea ha disposto, nella riunione del 3 luglio 2008, l'innalzamento del Tasso Ufficiale di Riferimento dello 0,25 punti percentuali, con decorrenza dal 9 luglio 2008. Pertanto, a decorrere da tale data, il Tasso Ufficiale di Riferimento è del 4.25%. Si ricorda che tale tasso influisce sulla determinazione dell'interesse di differimento e dilazione per il pagamento rateale dei debiti contributivi. L'interesse di differimento e dilazione maggiorato di 6 punti percentuali ai sensi dell'art. 3, comma 4, del D.L. n. 318 del 14.06.1996, convertito in Legge dall'art. 1, comma 1, della L. n. 402 del 29.07.1996 è pari al 10,25% dal 9 luglio 2008. La variazione del tasso di riferimento produce effetti, anche nei confronti delle sanzioni civili, da applicare ai sensi dell'art. 116 della legge 23 dicembre 2000 n.388. L'ammontare di tali sanzioni è pari al 9,75% (4,25% + 5,50%) dal 9/7/2008 in ragione d'anno per le inadempienze ....
Vedi allegato
(31/07/2008 - Laprevidenza.it)
Le più lette:
» Il modello per la comparsa conclusionale
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Regime probatorio: cosa cambia con la legge concorrenza
In evidenza oggi
Cassazione: niente usura sopravvenutaCassazione: niente usura sopravvenuta
Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tantoAffido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF