Sei in: Home » Articoli

Variazione Tasso Ufficiale di Riferimento

Si comunica che il Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea ha disposto, nella riunione del 3 luglio 2008, l'innalzamento del Tasso Ufficiale di Riferimento dello 0,25 punti percentuali, con decorrenza dal 9 luglio 2008. Pertanto, a decorrere da tale data, il Tasso Ufficiale di Riferimento è del 4.25%. Si ricorda che tale tasso influisce sulla determinazione dell'interesse di differimento e dilazione per il pagamento rateale dei debiti contributivi. L'interesse di differimento e dilazione maggiorato di 6 punti percentuali ai sensi dell'art. 3, comma 4, del D.L. n. 318 del 14.06.1996, convertito in Legge dall'art. 1, comma 1, della L. n. 402 del 29.07.1996 è pari al 10,25% dal 9 luglio 2008. La variazione del tasso di riferimento produce effetti, anche nei confronti delle sanzioni civili, da applicare ai sensi dell'art. 116 della legge 23 dicembre 2000 n.388. L'ammontare di tali sanzioni è pari al 9,75% (4,25% + 5,50%) dal 9/7/2008 in ragione d'anno per le inadempienze ....
Vedi allegato
(31/07/2008 - Laprevidenza.it)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss