Sei in: Home » Articoli

Privacy: relazione annuale: troppe intercettazioni e troppo poco rispetto per la privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali, in occasione della relazione annuale 16.7.2008, ha lanciato un allarme in quanto, allo stato, nel nostro Paese, vi sono ancora troppe intercettazioni e troppa poca tutela della privacy; un uso indiscriminato dei dati raccolti, troppi processi mediatici e troppa commistione fra realtà e reality.
Di fronte a questo scenario, secondo il Garante, il nostro Paese (che risulta ancora molto arretrato sul punto) deve necessariamente far fronte a tali carenze e ciò può avvenire apportando forti e consistenti integrazioni al ddl sulle intercettazioni tese a garantire maggiori misure di protezione.
(20/08/2008 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF