Sei in: Home » Articoli

Cassazione: sì alla convalida anche quando il locatore ha errato ad indicare la data di cessazione della locazione

Nel respingere il ricorso promosso da un conduttore la Suprema Corte di Cassazione ha di recente affermato (Sent. 14486/2008) che “la circostanza che il locatore abbia chiesto la convalida ed abbia indicato nell'intimazione una data di cessazione del contratto erronea (…), non osta né all'accoglimento della domanda di rilascio sotto il profilo della fondatezza del diniego di rinnovo, quando la convalida sia stata domandata per uno dei motivi legittimanti l'esercizio della facoltà di diniego, e questo sia stato specificamente indicato, né all'accoglimento per la scadenza effettiva, legale o convenzionale”. Ciò in quanto, precisano gli “ermellini”, “l'indicato errore non vale ad escludere l'inequivoca volontà del locatore di riottenere la disponibilità dell'immobile”.
(03/07/2008 - Avv.Francesca Romanelli)
In evidenza oggi:
» Divorzio: via libera all'app per gestire i figli senza conflitti
» Diritto all'immagine: scatta il risarcimento per la foto pubblicata senza consenso
» Guida legale: La revoca della rinuncia all'eredità.
» Lavoro: da domani in vigore le nuove regole sulle visite fiscali
» Eredità: la ripartizione dei debiti tra gli eredi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss