Risolto il contratto di vendita? L'acquirente rimborsa l'IVA al venditore

Nel caso di risoluzione del contratto di vendita l'acquirente è tenuto a rimborsare al venditore l'IVA da questi versata salvo che l'imposta sia stata recuperata mediante detrazione sulla base del meccanismo previsto dall'art. 26, comma 2, Dpr 633/1972. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (sentenza n. 15696/2002) precisando che, in ogni caso, è onere dell'acquirente (che vuole evitare il rimborso) dimostrare che il venditore si sia effettivamente avvalso della detrazione.
(06/12/2002 - Avv.Francesca Romanelli)

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Lo statuto dei lavoratori
» Riforma processo civile e penale: verso l'epilogo
» Mancata mediazione: i giudici non sanzionano e lo Stato perde milioni di euro
Newsletter f t in Rss