Oggetto di un notevole contenzioso presso la Corte dei Conti, il riconoscimento della pensione di privilegio in dipendente cessato dal servizio per motivi diversi dalla inabilita' ha trovato ampio accoglimento. Il principio (ovviamente) vale anche e non solo per il personale in quiescenza appartenente alla Polizia di Stato come rilevato nel caso trattato nella sentenza 501. (Giovanni Dami)

Corte dei conti Lazio, sentenza 10.3.2008 n. 501 - Giovanni Dami
Vedi anche:
Novità pensioni: ultime notizie
Condividi
Feedback

(13/04/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi: