Sei in: Home » Articoli

Matrimonio concordatario: delibazione della sentenza ecclesiastica e applicabilità delle norme regolanti lo scioglimento della comunione legale tra i coniugi

La sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità del matrimonio non rende applicabili, per effetto della delibazione, la disciplina riguardante lo scioglimento della comunione ordinaria dei beni, di cui agli articoli 1100 e ss. del codice civile, ma le norme regolanti i casi e le modalità di scioglimento della comunione dei beni fra coniugi, di cui agli articoli 191 e ss.; comunione che continua a sussistere nella forma legale, al fine della divisione in parti eguali dell'attivo e del passivo, senza possibilità di prova contraria per espressa volontà di legge, la cui ratio ispiratrice coincide con le motivazioni - parità fra i coniugi e tutela di quello economicamente più debole e proprie della riforma del 1975 in materia di regime patrimoniale preferenziale della famiglia.
Corte di Cassazione Civile, sentenza 14 luglio 2003 n. 11467 - Leonardo Lastei
(04/04/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi:
» L'Inps cerca avvocati
» Carceri: ok alla riforma
» Il contratto di francising
» Flat tax: che cos'è e come funziona
» Cassazione: reato per chi rivela la relazione con una donna sposata


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss