La S.C. puntualizza in merito al valore probatorio dell'accertamento tecnico preventivo disposto ex art. 696 c.p.c. per mezzo del quale, in caso di urgenza e prima del giudizio, si richiede la verifica dello stato di luoghi o la qualità o la condizione di cose. «[...]se è pur vero che l'accertamento tecnico preventivo non è un mezzo di prova, essendo finalizzato principalmente a "far verificare, prima del giudizio, lo stato dei luoghi o la qualità o la condizione di cose", che, suscettibili di mutamenti o alterazioni nel ....accertamento tecnico preventivo....

Visualizza il testo integrale della sentenza su MioLegale.it
Condividi
Feedback

(11/03/2008 - Miolegale.it)
In evidenza oggi: