Sei in: Home » Articoli

Operazioni infragruppo e bancarotta fraudolenta.

La S.C. ha stabilito che il trasferimento di risorse infragruppo (ovvero tra società appartenenti allo stesso gruppo imprenditoriale) quando venga effettuato a vantaggio di una società già in difficoltà economiche, non è consentito e deve essere qualificato come vera e propria distrazione ai sensi e per gli effetti previsti dall'articolo 216 della legge fallimentare. Tale norma punisce, tra le altre, la condotta dell'imprenditore che, se dichiarato fallito, abbia Ā«distratto, occultato, dissimulato, distrutto o dissipato in tutto o in parte i suoi beniĀ». Considerato che due diverse società, pur appartenendo allo stesso Gruppo, conservano personalità giuridiche distinte ne deriva che i creditori della società depauperata mai potrebbero rivalersi dei loro crediti inseguendo i beni ceduti da una società all'altra. La garanzia dei creditori ....leggi tutto....Consulenza legale
Visualizza il testo integrale della sentenza su MioLegale.it
(17/03/2008 - Miolegale.it)

In evidenza oggi:
» La compensazione delle spese offende la professione forense
» Separazione: quando e come va ascoltato il figlio under12
» La madre perde la figlia se sussistono gli 8 sintomi dell'alienazione parentale
» Infiltrazioni d'acqua: il condominio non č responsabile
» Ddl Mobbing: 4 anni di carcere e multe fino a 100mila euro
Newsletter f t in Rss