Sei in: Home » Articoli

Cassazione: ragazzi 'bulli'? Lecito applicare la misura cautelare dell'obbligo di dimora

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. 5439/2008) ha stabilito che può essere disposto il divieto di uscire la sera con obbligo di residenza nella casa dei genitori nei confronti dei ragazzi che si rendano protagonisti di episodi di bullismo.
Secondo gli Ermellini, l'applicazione della misura cautelare, si giustifica nel momento in cui "viene motivatamente ipotizzato il rischio di reiterazione del reato".
Con questa decisione la Corte (confermando il suo precedetente orientamento Sent. 5431/2008), ha confermato la misura cautelare a due giovani 'rei' di aver tagliato i capelli a un loro amico, di averglieli tinti e verniciato il corpo con simboli nazisti e di aver pubblicato il video (registrato con il telefonino) in Internet.
Leggi la motivazione della sentenza
Condividi
Seguici

(06/03/2008 - Avv.Cristina Matricardi)

In evidenza oggi:
» La compensazione delle spese offende la professione forense
» Separazione: quando e come va ascoltato il figlio under12
» La madre perde la figlia se sussistono gli 8 sintomi dell'alienazione parentale
» Infiltrazioni d'acqua: il condominio non responsabile
» Ddl Mobbing: 4 anni di carcere e multe fino a 100mila euro
Newsletter f t in Rss