Sei in: Home » Articoli

Cassazione: immigrato si sposa? Le nozze non lo salvano dall'espulsione

Condividi
Seguici

Il matrimonio non impedisce all'immigrato l'espulsione intimata con ordine dal Questore. Lo ha stabilito la Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sentenza n. 6605/2008) con la quale ha precisato che il matrimonio non rientra tra i motivi di 'discriminazione razziale' tale da giustificare l'inottemperanza all'ordine.
Con questa decisione gli Ermellini hanno annullato la decisione di un Giudice che aveva assolto un immigrato 'reo' di non aver rispettato l'ordine di allontanamento del Questore e ciò per il fatto che si era sposato dopo sei mesi dal suddetto ordine.
(13/02/2008 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Codice della strada: arriva la riforma
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Reddito di cittadinanza, c' la seconda ricarica

Newsletter f t in Rss