L'Unione delle Camere penali italiane ha annunciato di aver dato il via alla prima inaugurazione dell'anno giudiziario dei penalisti italiani che si terrà il 23 gennaio prossimo a Roma. L'Unione sottolinea di aver sempre "aspramente criticato tali liturgie, svolte in sostanziale assenza dell'avvocatura penale e destinate a un racconto dei cosiddetti mali della giustizia non soltanto parziale, incompleto e generico, ma talvolta strumentale a lanciare allarmi sociali, volti ad alimentare paura e desiderio di autorita' e dunque ad invocare la regressione del sistema delle garanzie".
Quest'anno si è così deciso di promuovere "un'azione assolutamente innovativa per approfondire e divulgare le disfunzioni del sistema giudiziario e le reali ragioni ad essere sottostanti".
Si vuole in sostanza proporre una inaugurazione dell'anno giudiziario vista con gli occhi dell'avvocatura.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: