Sei in: Home » Articoli

Accusa di pedopornografia per il minore che diffonde filmati di sesso tra coetanei

La realizzazione della videoripresa di un rapporto sessuale, non limitata a un utilizzo privato, ma destinata a una diffusione suscettibile di interessare un numero indeterminato di soggetti integra il delitto di cui all'art. 600 ter del c.p. laddove coinvolti nella ripresa siano soggetti minori di età. In particolare trasmettere una video ripresa di contenuto pornografico a più persone attraverso il telefono cellulare potenzia il carattere diffusivo della trasmissione, facilmente moltiplicabile da ciascun soggetto attivo della condotta criminosa sia a sua volta un minore di età.....
Cassazione, sez. III penale, sentenza n. 27252 del 5 giugno - 12 luglio 2007 - Cesira C
(26/01/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi:
» Parcheggiare male è reato?
» Giustizia penale: approvata la riforma delle impugnazioni
» Bonus avvocati 2018: domande entro il 10 febbraio
» Mantenimento: verso l'addio al tenore di vita anche per il coniuge separato
» Calcola il codice fiscale online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss