In tema di delibazione delle sentenze matrimoniali ecclesiastiche, la presunta violazione dell'articolo 6, par. 1 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo non può essere proposta per la prima volta in sede di ricorso in Cassazione, qualora tale censura non sia stata già compresa nel tema del decidere del giudizio d'appello (Cassazione, 5150/03, 194/02, 10902/01). Nè detta questione risulta rilevabile d'ufficio, in quanto attinente alle modalità di un giudizio svoltosi davanti a tribunali diversi da quelli dello Stato, i cui eventuali vizi debbono essere dedotti e provati ai sensi dei ...... (Leonardo Lastei)

Corte di Cassazione, Sezione I^ Civile. Sentenza 8.6.2005, n. 12010 - Leonardo Lastei
Condividi
Feedback

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi: