Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione (Sent. 24669/2007) hanno stabilito che i magistrati non possono accettare incarichi extragiudiziali senza prima aver avuto idonea autorizzazione da parte del Consiglio Superiore della Magistratura. Con questa decisione la Corte ha confermato la sanzione dell'ammonimento nei confronti di un magistrato "reo" di aver "svolto, senza la prescritta autorizzazione, diciotto ore di lezione per un ciclo di seminari specialistici nell'ambito del dottorato di ricerca in diritto aziendale" organizzato da un'Università italiana.
Nell'impianto motivazionale della decisione, i Giudici hanno precisato che "i magistrati non possono accettare incarichi di qualsiasi genere specie senza l'autorizzazione del Consiglio superiore della magistratura".
Condividi
Feedback

(08/12/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!