La Finanziaria approvata ieri dal Senato ha introdotto nel nostro ordinamento lo strumento della class action. Questo tipo di azione, spiega l'Adusbef, "in grado di disboscare quelle pratiche fraudolente a danno dei cittadini consumatori e delle aziende piu' serie, riaccende la speranza per milioni di cittadini, truffati dai professionisti del raggiro che trovavano conveniente, per i tempi lunghi della giustizia, fissare in Italia la loro base operativa per disdicevoli pratiche commerciali truffaldine, non adottate negli Usa e negli altri Paesi". Senza questo tipo di azione, secondo l'Adusbef, "i comportamenti truffaldini seriali erano destinati a ripetersi ciclicamente ed a breve distanza" ed è per questo che la class action "e' strumento di grande efficacia che disincentiva le truffe rendendole meno convenienti".
Condividi
Feedback

(16/11/2007 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto