Sei in: Home » Articoli

Codacons: rincari di pasta e pane frenano i consumi

Il Presidente della Codacons, Carlo Rienzi, fa rilevare che i consumatori "di fronte ai rincari generalizzati e alle nefaste previsioni per il futuro, hanno ridotto i consumi limitando gli acquisti". Una frenata che "rappresenta la logica conseguenza degli aumenti speculativi dei prezzi di pane e pasta avvenuti nel mese settembre".
Tali aumenti - spiega Rienzi - anche se di pochi centesimi non lasciano indifferenti i cittadini e modificano la loro propensione all'acquisto. L'unica soluzione - prosegue Rienzi - "se si vuole davvero consentire una ripresa dei consumi, e' una riduzione generalizzata dei prezzi di almeno il 5%, specie nel settore alimentare, per ridare un minimo di respiro alle casse sempre piu' vuote delle famiglie italiane''.
(10/11/2007 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Divorzio: niente assegno all'ex moglie scansafatiche
» Reddito di cittadinanza, "nuove strette anti furbetti"
» Processo civile telematico: nulle le notifiche all'indirizzo Ini-Pec?
Newsletter f t in Rss