Sei in: Home » Articoli

Cassazione: schede pirata, non c'e' reato

Condividi
Seguici

Roma (Adnkronos) - Non e' reato detenere e usare schede pirata per le tv a pagamento. Il reato, infatti, e' stato depenalizzato in illecito amministrativo. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 26149 del 9 luglio 2002 di cui riferisce 'Italia Oggi'. La Cassazione, pronunciandosi sulla depenalizzazione dell'art. 171 della legge 633 del '41, ha precisato che tale disposizione, introdotta dall'art. 17 della legge 248 del 2000, non prevede piu' un reato in virtu' del decreto legislativo 373/2000 che punisce, ma con sanzione amministrativa pecuniaria, la fabbricazione, l'importazione, la distribuzione, la vendita, il noleggio e il possesso ai fini commerciali di dispositivi atti a rendere possibile l'accesso a un servizio protetto in forma intelligibile, senza l'autorizzazione del fornitore del servizio.
(05/11/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: niente mantenimento se la ex è giovane e il matrimonio dura poco
» Sanatoria per la tassa rifiuti non pagata
» Ryanair (ancora) nuove regole per i bagagli a mano
» Sanatoria per la tassa rifiuti non pagata
» Cassazione: nulla la notifica dell'atto al familiare non convivente

Newsletter f t in Rss