Sei in: Home » Articoli

Cassazione: schede pirata, non c'e' reato

Roma (Adnkronos) - Non e' reato detenere e usare schede pirata per le tv a pagamento. Il reato, infatti, e' stato depenalizzato in illecito amministrativo. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 26149 del 9 luglio 2002 di cui riferisce 'Italia Oggi'. La Cassazione, pronunciandosi sulla depenalizzazione dell'art. 171 della legge 633 del '41, ha precisato che tale disposizione, introdotta dall'art. 17 della legge 248 del 2000, non prevede piu' un reato in virtu' del decreto legislativo 373/2000 che punisce, ma con sanzione amministrativa pecuniaria, la fabbricazione, l'importazione, la distribuzione, la vendita, il noleggio e il possesso ai fini commerciali di dispositivi atti a rendere possibile l'accesso a un servizio protetto in forma intelligibile, senza l'autorizzazione del fornitore del servizio.
(05/11/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF