Sei in: Home » Articoli

Cassazione apre ai gay, gli omosessuali vanno tutelati

Condividi
Seguici

La Prima sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n.16417/2007) ha voluto affermare il diritto di tutti a vivere senza condizionamenti ed ha stabilito che "l'omosessualita' va riconosciuta in quanto espressione del diritto alla realizzazione della propria personalita'".
Nella Sentenza la Corte si è occupata del caso di un senegalese gay che chiedeva di non essere espulso perché nel suo paese l'omosessualità è punita con la reclusione.
La Corte, non ha deciso il caso non avendo ritenuto sufficiente come prova della omosessualità la semplice iscrizione a delle associazioni omosessuali subito dopo il suo ingresso in Italia. Tuttavia la Corte ha preso ugualmente posizione sulla delicata questione concordando con il giudice di merito laddove aveva sostenutoche che l'omosessualita' va riconosciuta "come condizione dell'uomo degna di tutela, in conformita ai precetti costituzionali".
I Giudici di Piazza Cavour hanno sottolineato che detto assunto è pienamente "condivisibile" giacché "la liberta' sessuale va intesa anche come liberta' di vivere senza condizionamentie restrizioni delle proprie preferenze sessuali, in quanto espressione del diritto alla realizzazione dellla propria responsabilita' tutelato dall'art. 2 della Costituzione".

In cronaca:
Si baciavano al Colosseo, coppia gay portata in caserma
(04/08/2007 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Danno biologico: aggiornate le tabelle del Tribunale di Roma
» Violenza donne: Codice Rosso è legge
» Il patto commissorio - guida legale
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da s l'assegno al figlio
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati

Newsletter f t in Rss