Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il cane Ŕ legato sotto il sole? Il proprietario rischia la condanna per maltrattamenti

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 20468/2007) ha stabilito che integra reato di maltrattamento degli animali, tenere legato il proprio cane sotto il sole senza possibilitÓ si muoversi e ci˛ anche se nelle vicinanze c'Ŕ una cuccia.
I Giudici del Palazzaccio, nel caso di specie, hanno quindi precisato che "era stato accertato che il pastore tedesco versava in una situazione di grave incuria e di pessima situazione igienica, che era legato ad una catena lunga appena due metri, e quindi esigua rispetto alle sue dimensioni e che non gli permetteva i movimenti naturali per lungo lasso di tempo, e soprattutto era lasciato per tutto il giorno d'estate in una zona del cantiere priva di ombra e di alcun riparo gli permettesse di ripararsi dalla elevata temperatura del sole di agosto, temperatura ugualmente se non ancor pi¨ elevata all'interno della cuccia anch'essa esposta al sole" e che le gravi sofferenze per l'animale erano determinate "non solo dalla sporcizia del luogo e dall'incuria, ma soprattutto dall'essere praticamente privato della possibilitÓ di movimento e dall'essere costretto a stare durante le ore pi¨ calde delle giornate di agosto in un cantiere assolato o in una cuccia soffocante, priva a sua volta di una idonea tettoia".
Leggi la motivazione della sentenza
(11/07/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» Curriculum vitae europeo: guida, fac-simile e consigli pratici
» Equitalia: nulle le cartelle esattoriali a mezzo pec col pdf
» Il reato di ricettazione
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: acquisto strumenti informatici al 50%
In evidenza oggi
Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullitÓ della notifica via pecOpposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullitÓ della notifica via pec
Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non pagaAvvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF