Sei in: Home » Articoli

Dipendenti pubblici con iscrizione Inps e Inpdap: la contribuzione aggiuntiva è deducibile

Novità nei confronti del personale dipendente da Enti pubblici iscritti all'INPS ai fini pensionistici e all'INPDAP ai fini TFS o TFR. In seguito ad una precisazione dell'Ufficio Tributi dell'Inpdap con la quale si afferma che la contribuzione aggiuntiva versata all'Inps dall'amministrazione di appartenenza "riveste natura diversa dalla contribuzione obbligatoria ex ENPAS" le amministrazioni che hanno adempiuto a tale obbligo povranno detrarre dalla buonuscita del dipendente l'importo versato in eccedenza. Il lavoratore che soggiace a tale decurtazione potrà portarla in deduzione dal reddito imponibile ai sensi del citato D.P.R. 917/1986. (Giovanni Dami)
Inpdap, Nota Operativa 2.5.2007 n° 4 - Nota di Giovanni Dami
(19/06/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Carta identità elettronica: come si richiede
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Pensioni: Ape volontaria, pronte le convenzioni
» Diritto di recesso: cos'è e come si esercita
In evidenza oggi
Cassazione: il pedone non ha sempre ragioneCassazione: il pedone non ha sempre ragione
Autovelox: addio multa sul rettilineo senza l'altAutovelox: addio multa sul rettilineo senza l'alt

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF