Il Consiglio dei Ministri (seduta dello scorso 11 maggio) ha approvato un disegno di legge che introduce nell'ordinamento disposizioni in materia di sicurezza delle strutture sanitarie e gestione del rischio clinico, nonché di attività libero professionale intramuraria e di esclusività del rapporto di lavoro dei dirigenti del ruolo del Servizio sanitario nazionale.
Il provvedimento istituisce, presso le strutture sanitarie pubbliche, la figura di un responsabile che coordina la supervisione della sicurezza, nonché servizi di ingegneria clinica che sovrintendono ai collaudi e alle necessarie manutenzioni delle attrezzature.
Infine, il disegno prevede espressamente che, entro un anno dal prossimo 31 luglio, le Regioni conseguano il passaggio al regime ordinario previsto per lo svolgimento dell'attività intramuraria nelle strutture a ciò destinate dalle ASL. Il rapporto di lavoro dei dirigenti di struttura complesse del ruolo sanitario, inoltre, dovrà essere esclusivo per tutta la durata dell'incarico.
Condividi
Feedback

(19/05/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Sospeso l'avvocato che riceve e ascolta il minore senza avvisare il genitore
» Coronavirus: in vigore le nuove sanzioni