Una recente sentenza della Corte di Cassazione (la n. 6017 del 2001) ha riconosciuto al coniuge separato, che abbia avuto figli da una nuova relazione, la possibilità di richiedere la diminuzione dell'assegno di mantenimento dovuto all’altro coniuge. La Corte argomenta, in merito, che la nuova unione comporta l’inevitabile aumento delle spese che, incidendo negativamente sulla consistenza del reddito, da diritto a un possibile ridimensionamento dell’assegno.
Condividi
Feedback

(19/11/2001 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus: stop agli incontri tra padre e figlio residenti in comuni diversi
» Sospensione del mutuo: ecco il modello