Sei in: Home » Articoli

Corte Costituzionale: congedo straordinario per assistere il disabile: incostituzionale l'esclusione del coniuge convivente

Con sentenza n. 158/2007 la Corte Costituzionale ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l'art. 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 nella parte in cui non prevede, in via prioritaria rispetto agli altri congiunti indicati dalla norma, anche per il coniuge convivente con "soggetto con handicap in situazione di gravità", il diritto a fruire del congedo straordinario previsto nella stessa norma. La Corte rileva infatti che la norma censurata, "riconoscendo il diritto al congedo straordinario retribuito esclusivamente ai genitori della persona in situazione di disabilità grave o, in alternativa, in caso di loro scomparsa o impossibilità (…) ai fratelli e alle sorelle con essa conviventi, determinerebbe un ingiustificato trattamento deteriore di un soggetto, il coniuge, tenuto ai medesimi obblighi di assistenza morale e materiale nei confronti del consorte disabile.
La disposizione denunciata, al contempo, riserverebbe irragionevolmente una minor tutela sia al nucleo familiare del disabile, rispetto a quella riservata alla sua famiglia di origine, sia al diritto alla salute dello stesso, la cui realizzazione è assicurata anche attraverso il sostegno economico della famiglia che lo assiste".
(15/05/2007 - Silvia Vagnoni)

In evidenza oggi:
» Una legge per punire chi avvelena i cani
» Reddito di cittadinanza e quota 100 ok al decreto
» Il Codice della crisi e dell'insolvenza
» Tutti i bonus e le agevolazioni per chi senza reddito
» Danno biologico: le nuove tabelle di Roma sempre pi lontane da quelle di Milano
Newsletter f g+ t in Rss