Sei in: Home » Articoli

Cassazione: ammissibilitÓ dell'opposizione in caso di pagamento parziale decreto ingiuntivo

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 6514/2007) ha stabilito che "il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo non Ŕ ristretto alla verifica delle condizioni di ammissibilitÓ o di validitÓ del decreto medesimo ma si estende all'accertamento dei fatti costitutivi del diritto in contestazione con riferimento alla situazione di fatto esistente al momento della pronuncia della sentenza e non giÓ solo a quella anteriore all'emissione del decreto ingiuntivo". I Giudici di Piazza Cavour hanno quindi precisato che conseguentemente "il giudice, qualora riconosca fondata, anche solo parzialmente, la eccezione di pagamento formulata dall'opponente con l'atto di opposizione o nel corso del giudizio, deve revocare totalmente il decreto opposto, senza che rilevi in contrario l'eventuale posterioritÓ dell'accertato fatto estintivo rispetto al momento dell'emissione, sostituendo all'originario decreto ingiuntivo la sentenza di condanna al pagamento dei residui importi del credito". La Corte ha infatti precisato tale principio trova "riscontro nell'articolo 653 comma 2 Cpc, secondo cui 'se la opposizione Ŕ accolta solo in parte, il titolo esecutivo Ŕ costituito esclusivamente dalla sentenza'".
Leggi la motivazione della sentenza
(11/04/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Il genitore non pu˛ imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Costi occulti nella telefonia mobile: come difendersi?
» Risarcimento vedova: la pensione di reversibilitÓ non si tocca


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss