Roma (Adnkronos) Beccato con 1728 profilattici sull'auto in un luogo frequentato dalle lucciole, un fiorentino e' stato condannato per il reato di induzione alla prostituzione. La Cassazione (sentenza 32169), confermando la condanna inflitta dalla Corte d'appello di Firenze, ha cosi' ribadito il principio secondo il quale distribuire preservativi alle lucciole puo' costituire reato perseguibile penalmente.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: