Il coniuge separato che abbia contratto una relazione stabile con un nuovo partner non perde il diritto all'assegno di mantenimento. Lo ha stabilito una recente sentenza della Cassazione (n. 11488 del 2001) argomentando che, ai fini della revoca di detto assegno, occorre valutare se la nuova relazione abbia inciso favorevolmente sulla reale e concreta situazione economica.
Condividi
Feedback

(13/11/2001 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus: stop agli incontri tra padre e figlio residenti in comuni diversi
» Sospensione del mutuo: ecco il modello