Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Cassazione: il vicino è violento? Va allontanato dall'abitazione

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 38101/2006) ha stabilito che è possono essere allontanati da casa i vicini di casa attaccabrighe e particolarmente violenti. Con questa decisione la Corte ha confermato la misura cautelare del divieto di dimora applicata in sede di primo grado a quattro persone indagate per violenza privata e lesioni personali ai danni di tre persone alle quali avevano affittato un appartamento. Infine la Corte, ha precisato che nel caso concreto, il giudice di legittimità, non può pronunciarsi in merito, in quanto “non deve stabilire se la decisione di merito proponga effettivamente la migliore possibile ricostruzione dei fatti, né deve condividerne la giustificazione, ma deve limitarsi a verificare se questa sia compatibile con il senso comune e con i limiti di una plausibile opinabilità di apprezzamento”.
Leggi la motivazione della sentenza
(09/02/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss