Sei in: Home » Articoli

Diligenza dell'intermediario, onere della prova e nesso di causalità

Condividi
Seguici

La responsabilità dell'intermediario nello svolgimento dei servizi di investimento ha natura contrattuale e la norma contenuta nell'art. 23 del TUF, che onera lo stesso di fornire la prova di aver agito con la specifica diligenza richiesta, afferisce esclusivamente alla prova della diligenza e non anche del nesso di causalità che deve comunque essere provato dall'investitore.
Nel provvedimento
(09/02/2007 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: l'equo compenso non funziona
» Intralciare l'ambulanza? Si rischia una multa fino a 173 euro

Newsletter f t in Rss